Elogio del trailing stop

Esistono molti argomenti contro l'utilizzo del trailing stop. Questo strumento non ha molti amici.

Penso, per esempio, alla difficoltà di valutare il cambiamento della volatilità, o del momentum, una volta che si è nel trade.

Questo rende l'impostazione corretta (o ideale) del trailing stop quasi impossibile.

Ma c'è un altro aspetto del trailing stop che viene spesso trascurato: Il potere difensivo di questo strumento. 

I principianti, in particolare, tendono a cedere i profitti accumulati.

Invece di realizzare guadagni...

Il che è peggio.

I profitti accumulati si trasformano di nuovo in perdite se il trader non è attento.

A lungo termine, questo comportamento ha un impatto negativo sui risultati del trading. 

È inoltre difficile per un principiante capire che il trading è prima di tutto e soprattutto un gioco difensivo (l'analogia con il calcio moderno o altri sport simili è voluta).

Il vantaggio principale del trailing stop è questo: riduce le tue perdite. 

Supponiamo che il trader apra una posizione lunga in EUR/USD e la copra con un trailing stop impostato a 20 pip. Inizialmente la sua posizione andrà in profitto per un breve periodo (5 pip), ma poi tornerà giù e alla fine verrà fermata. Il trader avrà realizzato una perdita. 

Se avesse lavorato con uno stop fisso, allora avrebbe realizzato una perdita di 20 pip. 

Se invece utilizza un trailing stop, la sua perdita sarà limitata a 15 pip. 

Perché? 

La posizione era in profitto per un breve periodo all'inizio (5 pip). Quindi, il trailing stop si è mosso di 5 pip con esso e si è fermato a 15 pip di distanza dall'entrata.  

Potreste pensare che non sia molto.

Ma se il trader lo fa sistematicamente, allora potrà aumentare il suo risultato netto in modo sostanziale. 

E questo fa parte del "vero lavoro" di un trader.

Zurück zum Blog